top of page

Sguardi di pietà

Aggiornamento: 27 gen 2022




Ci parla mamma Elisa raccontandoci...

Quando il mio piccolo Sebastian aveva 9 mesi esatti, ho notato che aveva un occhio storto quindi, dopo aver chiesto parere al pediatra, abbiamo deciso di fare una visita dall'oculista e dall'ortottista, che hanno diagnosticato l'ambliopia.

Sono uscita dallo studio piangendo, non tanto per la benda, ma perché sapevo che avrei passato il tempo a spiegare alle persone che "NO, Sebastian non si era fatto male ma semplicemente aveva un occhio pigro"

Inizialmente facevamo l'occlusione 2 giorni in un occhio e 1 giorno nell'altro, successivamente siamo passati a 1 giorni uno e 1 giorno l'altro.

Sebastian non mi ha dato mai particolari problemi, se non d'estate ma era comprensibile, povero piccino! Credo non si sia nemmeno mai sentito diverso perché ha cominciato da piccolo, quindi immagino che per lui fosse diventata una cosa normale (forse anche perché lui rientra nello spettro autistico, cosa che sicuramente incide sul suo modo di relazionarsi agli altri).

Come immaginavo, appena saputo della diagnosi LA COSA CHE PIU' MI INFASTIDIVA ERA RISPONDERE ALLA DOMANDA: "SI E' FATTO MALE?" ... COME MAMMA alla prima esperienza, MI SENTIVO GIUDICATA!

La cosa più triste poi era SOPPORTARE GLI SGUARDI DI PIETA' rivolti al mio bambino è stato terribile!!

Io stessa da piccola ho portato la benda, ma forse era più accettato, sia da me che dagli altri, perché portavo anche gli occhiali, Sebastian invece no, quindi potevo capire la curiosità delle persone, ma QUELLE DOMANDE E QUEGLI SGUARDI MI FERIVANO OGNI VOLTA.

Con il tempo però ho imparato a fare di quegli sguardi e di quei giudizi un mio punto di forza. Giravo tutte le farmacie della mia zona per cercare bende simpatiche, che abbinavo ai vestiti. La benda inoltre è stato anche un modo per farci riconoscere nel nostro paesino, dove prima di Sebastian eravamo una famiglia anonima.

Come vi accennavo prima, anche io da piccola avevo problemi agli occhi: Ho iniziato a mettere gli occhiali a un anno, poi ho fatto occlusione per tutto l'asilo, mentre alle elementari mettevo il "filtro" (una benda trasparente che sfuocava tutto). Anche io come Sebastian avrei dovuto operarmi ma per fortuna sono riuscita ad evitarlo, come spero sia per il mio piccino; per ora non è necessario!

Io e Sebastian abbiamo manifestato la problematica con lo stesso "sintomo" .... lo strabismo; a differenza sua come ho già detto io però portavo gli occhiali.

Mia mamma mi racconta che i bambini all'asilo mi prendevano in giro, più che altro per lo spessore degli occhiali, invece fortunatamente quando Sebastian era piccolo e metteva le bende (che io cercavo sempre di comprare carine e colorate) lui attirava l'attenzione dei bambini in modo positivo: mio nipote ad esempio quando giocava con le bambole gli metteva i cerottini sugli occhi.

Concludo con un invito..... fate controllare sempre la vista dei vostri piccini, anche quando vi sembra tutto okei







18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page